"POLVERE DI MAGNESIO" di Bradipo Editori

"La polvere di magnesio ti rimane addosso quando finisci un esercizio. Ti invade indumenti e capelli quando sfiori un attrezzo. La respiri quando varchi la porta di una palestra e, se ti sorprende, ti fa tossire e starnutire.

La polvere di magnesio"

​

Storie di ginnasti e ginnastica", Bradipolibri Da Vanessa Ferrari, campionessa del Mondo nel 2006 e d'Europa nel 2007, a Igor Cassina, campione olimpico alla sbarra di Atene. Da Carlotta Giovannini, oro europeo al volteggio 2007, a Lia Parolari, campionessa italiana 2008. Senza tralasciare le indimenticabili vittorie del Signore degli Anelli Jury Chechi e le stelle azzurre degli anni '90, proprio come ​ADRIANA CRISCI. Ma nemmeno chi è cresciuto nella difficoltà di allenarsi in un impianto malandato, come il quattro volte campione italiano Enrico Pozzo, o improvvisato, come le ragazze della società La Rosa di Brindisi. Racconti a cui si aggiunge il ricordo di chi non c'è più e ha contributo a scrivere la storia della ginnastica italiana. Le glorie del passato Alberto Braglia e Savino Guglielmetti. Poi Andrea Massucchi, argento mondiale al volteggio nel 1996, scomparso a soli 21 anni. Storie di campioni, di vittorie, di medaglie. Storie belle, quindi. Favole a lieto fine. Come quella di Muoversi Allegramente, associazione di Ciriè (Torino) dove ragazzi affetti da disabilità mentali si allenano ogni giorno sugli attrezzi dell'artistica. Oppure la nascita della compagnia Kataklò, fondata dall'ex azzurra della ritmica Giulia Staccioli, che ha saputo convertire il gesto ginnico nella più espressiva delle forme teatrali. Ma la ginnastica non è soltanto gioia: è anche lotta - come quella di FEDERICO CHIARUGI, scomparso lo scorso anno, amico e compagno di allenamenti di JURI CHECHI, che non ha mai smesso di amare lo sport che lo ha costretto a vivere per oltre vent'anni sulla sedia a rotelle, - e questioni ancora aperte o temi spinosi che Polvere di magnesio affronta senza paura. Le difficoltà della vita ADRIANA CRISCI, o come quelle raccontate dall'ex azzurra IRENE CASTELLI in alcune intime pagine scritte di suo pugno poco tempo dopo il ritiro. Gli infortuni. Le incongruenze dell'infanzia di ginnaste costrette fin da piccole ad allenamenti duri e dolorosi. Le perplessità di chi ogni giorno si impegna in uno sport povero, che non porta ricchezza, che trova poco spazio sui media. E ancora, lo sconforto per una vittoria mancata, che ha consumato in pochi istanti le fatiche di una vita e che può portare anche all'abbandono. Non c'è favola che non paghi il prezzo del suo lieto fine. Ma il dubbio è che il conto sia a volte troppo salato per questi atleti accomunati dalla passione per lo stesso sport, e da quella polvere di magnesio che in questo libro si può quasi respirare, tanto rimane sospesa, leggera e sottile, tra le pagine in veste di co-protagonista silenziosa.

PRENOTA LA TUA COPIA!
In poco tempo ti verrà spedito il Libro direttamente a casa tua!
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now